Sala di Paleontologia e Geologia del Museo Ignazio Cerio
Sala di Paleontologia e Geologia del Museo Ignazio Cerio

Sala di Paleontologia e Geologia

La prima sala costituisce una delle sezioni più interessanti e ricche di storia. I fossili marini esposti provengono da rocce calcaree di scogliera comprese nell’intervallo tra 150 e 100 milioni di anni fa, provenienti in buona parte da scavi eseguiti poco al di sotto di Villa Jovis e a Venassino. Si tratta in genere di Molluschi, Celenterati, Spugne ed Echinodermi. Sono esposti anche fossili di invertebrati marini (Protisti), provenienti da terreni più giovani fino a molluschi terrestri recenti (meno di 10.000 anni fa).

Particolarmente importanti risultano i resti di vertebrati terrestri rinvenuti durante gli scavi per l’ampliamento dell’Hotel Quisisana (1905) e quelli di Grotta delle Felci. La “fauna del Quisisana” rappresenta un’associazione di tipo continentale, di clima temperato, risalente ad un intervallo di tempo stimabile interno a 300.000 anni fa; e testimonia un antico collegamento di Capri con la terraferma. La fauna, esposta nella vetrina a centro stanza contiene, tra l’altro, resti di mammut, elefante, pantera, rinoceronte, cinghiale, ippopotamo, orso e cervo.

Per quanto riguarda la Grotta delle Felci si deve ad Ignazio Cerio il riconoscimento dell’importanza del sito e l’inizio dei primi scavi (1885). Questi proseguirono nei decenni successivi mettendo in luce la presenza di resti di un cervide (Cervus elaphus tyrrhenicus) di taglia ridotta, a cui si attribuisce una età di circa 70.000 anni. Il rapporto tra le varie parti dello scheletro indicano che questa specie, endemica dell’isola, era affetta da nanismo; ciò porta a concludere che a quell’epoca Capri era separata dalla terraferma. Di questo sito e di altri (es. Certosa), il Museo conserva oltre un centinaio di pezzi (in genere frammenti di ossa e denti di vertebrati terrestri). Da questi è stato possibile ricostruire l’intero scheletro (esposto nell’adiacente sala di Preistoria e Protostoria).

Il Museo Ignazio Cerio, sulla Piazzetta di Capri, conserva reperti fossili, minerali, preistorici, di archeologia classica, di fauna e di flora dell'isola.

}

Orari di apertura

da lunedì a venerdì - 9:00 - 13:00
sabato, domenica e festivi - chiuso

Biglietti

Intero - 2,50 €
Ridotto - 1,00 €, da 18 a 25 anni
Gratuito - Abitanti dell'Isola di Capri, ragazzi di età inferiore ai 18 anni, guide turistiche munite di licenza, personale del Ministero, membri dell'I.C.O.M., giornalisti con idoneo documento comprovante la professione svolta.
  • La biglietteria chiude 15 minuti prima della chiusura del Museo.
  • La visita guidata si può prenotare telefonicamente al (+39) 8018376681 (da martedì a sabato, dalle 12:00 alle 16:00), oppure inviando un'email all'indirizzo museo@centrocaprense.org.
  • I gruppi di massimo 25 persone possono prenotare la visita al Museo con drink in terrazza - cliccare qui per i dettagli.
  • Il Museo non è accessibile a disabili.