Corso di modellazione e stampa 3D al Centro Cerio di Capri con Adriano Alfaro

Il Centro Caprense Ignazio Cerio ha promosso e ospitato un corso di modellazione e stampa 3D dedicato a 15 studenti del Liceo Scientifico di Capri. Tenuti dal designer Adriano Alfaro, i quattro incontri pomeridiani, ciascuno della durata di tre ore, si sono svolti tra febbraio e marzo 2024. Alfaro, con la sua esperienza decennale nel campo della stampa 3D e i suoi studi in Design del Prodotto per l’Innovazione al Politecnico di Milano, ha presentato agli studenti, sia in modo teorico che pratico, le varie potenzialità e opportunità offerte dalle tecnologie di prototipazione rapida. Questo è stato particolarmente significativo per i giovani che presto dovranno scegliere il loro percorso universitario, considerando che potrebbero incontrare la stampa 3D non solo nel campo del design, ma anche in settori quali l’ortopedia, l’odontotecnica, la gioielleria, la moda e persino la produzione alimentare (come nel caso dei maccheroni personalizzati in 3D per i ristoranti di alta cucina).

Le quattro lezioni hanno avuto come fil rouge la modellazione e stampa 3D applicata all’ambito museale e si sono svolte secondo il seguente programma:

  • Lezione 1 – Introduzione alla stampa 3D e analisi di alcuni oggetti di design progettati e stampati 3D da Alfaro, come espositori per collezioni museali e riproduzioni 3D di fossili. Disegno 3D con il software Fusion 360 di un portapenne. Montaggio della stampante 3D FDM messa a disposizione dal Centro Caprense Ignazio Cerio.
  • Lezione 2 – Introduzione allo slicing e spiegazione dell’utilizzo del software Cura. Slicing del portapenne disegnato durante la prima lezione e avvio della prima stampa 3D. Spiegazione sul funzionamento tecnico della stampante 3D.
  • Lezione 3 – Tecniche avanzate di modellazione 3D con Fusion 360 ed esercitazioni sul disegno 3D di vasi e altri oggetti. Stampa 3D di un vaso progettato da una studentessa.
  • Lezione 4 – Slicing e stampa 3D di un porta cellulare progettato e disegnato da una studentessa del corso. Fotogrammetria di un reperto del Museo Cerio grazie all’app KIRI e perfezionamento del modello 3D con il software Meshmixer.

Modellazione 3D di un cristallo

Grazie alla guida esperta del designer Adriano Alfaro, gli studenti non solo hanno acquisito conoscenze fondamentali sulla stampa 3D e sul suo utilizzo in vari settori, ma hanno anche avuto la possibilità di mettere in pratica le proprie abilità attraverso esercitazioni mirate e progetti concreti. Dal design museale alla fotogrammetria, passando per la progettazione di oggetti personalizzati, il corso ha offerto un’esperienza completa e stimolante che sicuramente influenzerà le scelte future degli studenti, preparandoli ad affrontare sfide e opportunità nel mondo accademico e professionale con consapevolezza e competenza.